Emorroidi Ghiaccio: Sollievo significativo in sole 48 ore!

Emorroidi Ghiaccio – RIVELAZIONE: “Una ricercatrice medica, specialista dell’alimentazione, esperta salutista ed ex affetta da emorroidi spiega come: Eliminare la causa principale delle emorroidi in 30-60 giorni”… 100% Naturali … Senza Effetti Collaterali … Senza Chirurgia … Più velocemente di quanto avresti mai pensato possibile!

Emorroidi Ghiaccio

La “malattia emorroidale” è ciò che comunemente chiamiamo emorroidi. Questo disturbo è molto comune! Si pensa che circa il 50/55% del mondo venga affetto dalle emorroidi almeno una volta nella propria vita. Ghiaccio per Emorroidi: cosa fare?

Le emorroidi sono in realtà corpi venosi. La loro funzione è quella di regolare il transito della pupù nell’intestino. Funzionano da “freno” prima di farla uscire. Quindi sono molto utili nella vita di tutti i giorni. Un’irritazione di questi corpi però è molto sgradevole. I sintomi sono: dolore, coaguli di sangue, sangue nelle feci, irritazione e evacuazione dolorosa.

Ci sono molti tipi di malattia emorroidale. Si dividono in due grandi gruppi: interne od esterne. Le emorroidi sono esterne quando parte dei coaguli è all’esterno dell’ano. Al contrario, sono interne se si sviluppano del tutto all’interno.

Ci sono molti modi di affrontare la cosa. Sicuramente prima si agisce, migliori e più veloci saranno i risultati. È possibile ricorrere a soluzioni farmacologiche. Ci sono molte cure da mettere sulla zona (come creme) o da prendere per via orale. Però in molti preferiscono una soluzione casalinga. La migliore è forse la più semplice.

Per dolore, irritazione ed spelature, cosa c’è di meglio del ghiaccio? Anche se il ghiaccio può sembrare banale, applicarlo regolarmente può fare miracoli! Prima di iniziare una cura da soli, è bene contattare un medico. Se la situazione è grave o sottovalutata, ci potrebbero essere complicanze.

Dritte su Ghiaccio su Emorroidi: Effetti

C’è da fare una piccola distinzione tra effetti immediati ed effetti a lungo termine. Alcune soluzioni funzionano solo per poco tempo. Queste curano quindi i sintomi e non la malattia. Altre funzionano solo sul lungo termine ma non subito. Sono quindi inutili se si prova forte dolore.

  • Nell’immediato:

Se si prova particolare dolore, se non si riesce a muoversi o a portare a termine le attività quotidiane, il ghiaccio è d’aiuto. Dopo aver lavato per bene l’area, applicare del ghiaccio per qualche minuto (dopo, può dare molto fastidio).

Fatto questo, per qualche tempo, a seconda dei casi, si può rimanere tranquilli e con un dolore più sopportabile. Questa soluzione funziona per tutti i tipi di emorroidi!

  • Sul lungo termine:

Sul lungo termine, il ghiaccio aiuta a rallentare il sangue e a favorire il riassorbimento. Non solo, questa terapia può anche far rafforzare le pareti delle vene e tonificare i muscoli; evitando ricadute future. Questa tecnica casalinga si può paragonare alla “crioterapia” in ospedale.

Non sempre è comodo o utile applicare il ghiaccio, è importante però provare questa soluzione. Diverse modalità di utilizzo possono portare a diversi risultati. Di solido, “terapia del ghiaccio”, alimentazione sana e movimento sono un trittico vincente! In rete si trovano numerose testimonianze di persone che hanno provato e avuto successo.

Consigli

Un cubetto di ghiaccio, di fatto, è spesso troppo intenso per una cura efficace. Applicarlo non solo può essere fastidioso, può di fatto peggiorare la situazione. Allo stesso modo applicarlo troppo di frequente non darà risultati positivi. Esistono diversi metodi:

  • Avvolgerlo in un panno

Prendere due o tre cubetti di ghiaccio. Mettere i cubetti in un sacchetto gelo per evitare di gocciolare, avvolgere quindi il tutto in un panno. Un tovagliolo di stoffa, un fazzoletto spesso o una vecchia maglietta andranno benissimo. Preparato l’impacco basterà tenerlo sull’area interessata finché non darà fastidio. Se si scioglie è opportuno sostituire i cubetti e proseguire con l’applicazione. Applicarlo per più di 5 minuti è sconsigliato!

  • Inserirlo nell’ano

Rimedi Naturali contro il gonfioreNel caso di emorroidi interne non sanguinanti (e in via di guarigione), è possibile inserire il ghiaccio direttamente nell’ano. Questa soluzione può essere fastidiosa e dolorosa. È consigliabile solo se veramente necessaria! La preparazione è semplice, prendere un cubetto di ghiaccio e spaccarlo in due o in quattro a seconda delle dimensioni.

Ottenuti dei frammenti delle dimensioni di una supposta, bagnarlo per smussare gli angoli (o tenerlo semplicemente in mano). Inserirlo quindi nell’ano. Si scioglierà velocemente, ma gli effetti dovrebbero farsi presenti.

  • Raffreddare un oggetto

Nel caso in cui le emorroidi siano inaccessibili o non si hanno avuto buone esperienze con il ghiaccio, si può utilizzare un sostituto. Prendere un cucchiaino metallico ed inserirlo in una ciotola di cubetti di ghiaccio. Dopo qualche minuto questo sarà freddo e si potrà applicare sulla zona.

Controindicazioni

Non inserire il cucchiaio direttamente in freezer, potrebbe “attaccarsi” alla pelle e provocare dolore. In nessun caso bisogna applicare il ghiaccio se aumenta il dolore o il sanguinamento! Il ghiaccio raramente dà problemi durante la cura delle emorroidi, ma questo può accadere. I casi in cui ci potrebbero essere controindicazioni non sono molti:

  • Ipersensibilità

Se si patisce molto il freddo o l’area è particolarmente sensibile, il dolore potrebbe non valere i benefici offerti.

  • Partorienti

In gravidanza, il ghiaccio potrebbe risultare irritante o fastidioso. È meglio evitare l’applicazione.

  • Sanguinamento o lacerazioni

Non si deve mai applicare il ghiaccio su ferite aperte!

Gli effetti indesiderati potrebbero comprendere rossore, dolore, irritazione e sangue. Non agiranno in modo negativo sulle emorroidi, ma possono rendere la guarigione meno veloce.

La terapia

Il ghiaccio è un buon alleato nella cura delle emorroidi. Bisogna però utilizzarlo con attenzione. Se si esagera i risultati saranno opposti a quelli sperati. La terapia, però è la migliore se si cerca una soluzione semplice, naturale ed efficace. Alcune cure casalinghe sono ottime ma laboriose. Una buona igiene, alimentazione sana, niente fumo o alcool saranno una manna! Per qualunque informazione contattare il proprio dottore. Ognuno è diverso e condizioni personali possono influire sulla cura.

Non solo, in alcuni casi medici, il ghiaccio può essere negativo. Un esperto può essere d’aiuto. Se sei affetto da emorroidi esterne o interne, è necessario affrontare il prima possibile il problema, contattando un medico (scavalcando la situazione imbarazzante) e seguendo un trattamento per le emorroidi.

Trattamento – rapidamente e in modo sano!

Crema Per Prurito Anale

Ma cosa sono? Questa patologia è molto comune in qualunque individuo, si stima infatti che il 50% della popolazione mondiale, soprattutto tra i 45 e i 65 anni è stato affetto dalle emorroidi almeno una volta. Questa patologia non è particolarmente grave ma può essere esageratamente fastidiosa, si manifesta sotto forma di eruzioni cutanee formate di materiale vascolare, dunque vene e capillari soprattutto, e fanno arrossare tutta la zona circostante.

Questo doloroso problema può essere causato da diversi fattori, errata alimentazione, vizio del fumo o dell’alcool, ma anche vita sedentaria e sforzi fisici. Per la guarigione è fondamentale oltre che seguire un trattamento, evitare qualunque cibo piccante o troppo speziato che potrebbe irritare ulteriormente la zona, fare esercizio fisico per migliorare la circolazione ed evitare se possibile sforzi fisici (soprattutto nella zona lombare).

Detto questo, i principali trattamenti che si possono affrontare in casa sono: La cura per le emorroidi con il ghiaccio è di semplice applicazione ed è una delle più efficaci senza dover utilizzare farmaci. Va messa in atto appena si riconoscono i sintomi della patologia e continuata per tutta la convalescenza.

Attenzione

emorroidi impacchi di ghiaccioDopo aver attentamente fatto degli sciacqui della zona desiderata con un sapone a pH acido (quelli consigliati per le donne) ed acqua tiepida; bisogna procedere con l’applicazione di un impacco di cubetti di ghiaccio avvolti in un tovagliolo di stoffa. Bisognerà applicare l’impacco per 5/10 minuti anche più volte al giorno, soprattutto quando si ha particolarmente fastidio. Questo rimedio aiuta a restringere le eruzioni cutanee e a ristabilire una corretta circolazione.

Trattamento con pomata: La cura delle emorroidi con la pomata è un alternativa più rapida e di efficacia provata, ma non priva di controindicazioni. Ci sono due tipi di pomate disponibili sul mercato e sono quelle a base di cortisone e quelle anestetiche. Le pomate cortisoniche offriranno una guarigione veloce, ma, lasceranno irritata e lesionata la pelle se utilizzate a lungo, data la particolare aggressività del principio attivo.

Le pomate anestetiche invece sono utili se la patologia si presenta come particolarmente dolorosa e saranno perfette per alleviare il dolore momentaneamente così come a lungo termine ma non comportano una vera e propria soluzione al problema. In linea di massima i metodi naturali sono migliori, ma se proprio non si può fare a meno di una pomata sarà bene pensare ad un’alternativa omeopatica. Questa è la cosa più importante che dovresti sapere su: Emorroidi Ghiaccio – Sollievo significativo in sole 48 ore.