Emorroidi in Gravidanza: Sollievo significativo in sole 48 ore!

Emorroidi in Gravidanza – Scopri come è guarita da 12 anni di gravi emorroidi croniche e ha insegnato a migliaia di uomini e donne in tutto il mondo a liberarsi dalle emorroidi … Senza rischiosi interventi chirurgici … Senza Farmaci o Chirurgia … Sollievo significativo in sole 48 ore!!!

Emorroidi in Gravidanza

Le emorroidi sono un disturbo che interessa moltissimi individui. Si stima che circa il 50% della popolazione mondiale sia stata affetta da emorroidi di qualche tipo almeno una volta nella vita. Sono moltissime le possibili cause di emorroidi, prima tra tutte durante la gravidanza. È noto che le donne incinta sono particolarmente prone a sviluppare emorroidi interne o esterne. Fattori come la fatica di portare in grembo un figlio, lo stress e la stanchezza potrebbero essere fattori determinanti per lo sviluppo della patologia.

La nonna che ne ha passate tante nella vita, sicuramente ha moltissimi consigli da offrire! Di fatto, spesso le più efficaci soluzioni erboristiche sono segreti che la nonna già conosce. Andiamo a vedere ora quali sono i suoi metodi preferiti.

I Segreti Della Nonna

Emorroidi in Gravidanza rimedi della nonna – Quando stare seduti e fare sforzi diventa fastidioso e sgradevole, per alleviare il fastidio è utile utilizzare della semplice acqua fresca. Rinfrescarsi con acqua corrente per qualche minuto ha la stessa funzione di un blando antidolorifico locale, di conseguenza si potrà rimanere privi da fastidi per un po’. Se poi si prova dolore piuttosto che un semplice fastidio è possibile applicare anche del ghiaccio.

Emorroidi e Ragadi anali - La resistenza dei vasi venosi è messa a dura prova anche dall'aumento del sangue.
Cosa mettere sulle vene varicose

Se dovesse provarsi del fastidio applicando il ghiaccio è possibile avvolgerlo in un panno morbido e tenerlo appoggiato delicatamente sulla zona interessata. Il rallentamento della circolazione locale aiuterà a ridurre le dimensioni delle emorroidi e quindi velocizzare il riassorbimento. Inoltre, chiaramente, permangono proprietà antidolorifiche già presenti nell’acqua fredda. La nonna non si limita ad applicare acqua, conosce molti altri segreti.

Un rimedio che molti ignorano è il sapone con cui ci si lava. Se si usano normali bagnoschiuma con coloranti e profumi aggiunti è possibile che il contatto irriti le emorroidi. È consigliabile utilizzare saponi semplici e il più possibile naturali. È consigliabile usare sapone a base di olio extravergine d’oliva oppure latte di capra. Sono un po’ più costosi ma possono aiutare tremendamente con la guarigione. Ovviamente la nonna consiglia anche una ottima igiene intima. È importante lavare più volte al giorno le parti intime, soprattutto dopo essere andati in bagno. Inoltre un buon paio di mutande di cotone soffice non possono che offrire un’esperienza piacevole.

Rimedi Casalinghi Contro Le Dolori Anale

Sicuramente una tra le prime cose da fare se si è affetti da emorroidi, soprattutto in gravidanza è rivedere la propria dieta. È molto importante assumere la giusta quantità di fibre giornaliera. Alimenti come la crusca, i legumi e moltissima frutta, tra cui i frutti rossi offrono fibre e proprietà benefiche per la condizione dolorosa che vi affligge.

Sintomi della Gravidanza: Eseguire dei lavaggi nella zona anale e perianale con acqua e sapone neutro
Lavaggi con acqua

I frutti di bosco, oltre ad essere buonissimi, contengono molte vitamine e sostanze che funzionano da antidolorifico e permettono di vivere in maniera più tranquilla le proprie giornate. Da evitare, caffè, tè e cioccolato.

Le emorroidi sono una patologia comune in tutto il mondo, scopriamo i rimedi casalinghi contro le emorroidi. Si stima che il 50% della popolazione mondiale prima o poi abbia un’esperienza diretta con le emorroidi. Le fasce di età più colpite sono quella degli over 65, e quella degli under 10, essendo bambini e anziani più vulnerabili.

Tra le cause di questa patologia troviamo, senza sorprese:

  • Vita sedentaria e assenza di esercizio fisico
  • Alimentazione scorretta e carenza di vegetali
  • Esposizione a fattori inquinanti
  • Cattive abitudini in termini di salute (es. abuso di fumo e alcool)

Questi punti si possono trovare tutti, o quasi, se si guarda alle abitudini quotidiane di un qualunque impiegato che vive in città.Ma non c’è da preoccuparsi! Le emorroidi, hanno uno sviluppo relativamente lento e facilmente arrestabile. Lo sviluppo delle emorroidi si divide in più fasi, e se ci si rendo conto di esserne affetti nelle fasi iniziali, è possibile trattare la patologia con rimedi casalinghi e riscuotere un discreto successo.

Abitudini Alimentari

Il gonfiore delle vene è causato da un aumento della pressione. La nonna non si limita ad applicare acqua tiepida.

Un fattore da considerarsi nella “dieta” di una persona affetta da emorroidi è l’apporto di fibre. Si dovrebbero assumere infatti dai 25 ai 35 grammi di fibre al giorno, per fare si che l’apparato digerente funzioni al meglio e che quindi sia possibile evitare situazioni di stitichezza o diarrea. Le emorroidi diventano estremamente più gravi nel momento in cui si è anche affetti da complicazioni come disordini dell’apparato digerente. Per evitare questo fenomeno è possibile assumere alimenti ricchi di fibre, vitamina C e di ferro quali:

  • Crusca
  • Legumi (fave, fagioli, ceci, piselli, lenticchie, …)
  • Frutta secca non salata
  • Mele
  • Prugne

Sono da distinguersi le fibre solubili da quelle non solubili. Agiscono sulla produzione fecale in maniera differente, le prime rendono le feci più morbide e facilitano l’espulsione, mentre le seconde aggiungono massa, diminuendo il tempo di transito nel tratto intestinale. Bisognerebbe inoltre consumare succo di ciliege, more o ribes, che aiutano ad affievolire il dolore e apportano al corpo importanti nutrimenti.

È inoltre necessario rimanere idratati ed evitare di bere thé o caffè, perché sostanze irritanti e che potrebbero aumentare la disidratazione. Più in generale una sana alimentazione con poca carne, moltissima frutta e verdura ed il giusto apporto di cereali e frutta secca, farà miracoli.

Cure in casa

Oltre all’alimentazione, è possibile alleviare i sintomi in maniera più attiva. Il primo consiglio tra tutti è quello di utilizzare un cuscino se si sente dolore durante la seduta. Questo eviterà inutili irritazioni e permetterà di convivere meglio con la patologia. L’esercizio fisico, ove possibile, è sa consigliarsi, si dovrebbero fare almeno 20/30 minuti di attività al giorno, o, se il dolore lo impedisce, almeno muoversi a piedi o fare passeggiate. Questa è la cosa più importante che dovresti sapere su: Trattamento delle Emorroidi in Gravidanza come farle rientrare.